L’ASI è è un ente pubblico nazionale vigilato dal Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca, che opera in collaborazione con diversi altri dicasteri.??

In meno di due decenni si è affermata come uno dei più importanti attori mondiali sulla scena della scienza spaziale, delle tecnologie satellitari, dello sviluppo di mezzi per raggiungere ed esplorare il cosmo. L'ASI ha oggi un ruolo di primo piano tanto a livello europeo, dove l'Italia è il terzo paese che contribuisce maggiormente all'Agenzia Spaziale Europea, quanto a livello mondiale.

L’Agenzia , che ha già utilizzato il modello europeo CAF in un primo ciclo di autovalutazione nel 2014, ha confermato il proprio interesse verso il modello CAF e ha avviato il secondo ciclo di autovalutazione d’intesa con il Dipartimento della Funzione Pubblica e il Formez.

L'utilizzo del modello CAF quale strumento di valutazione e misurazione della performance organizzativa è uno degli obiettivi assegnati dal Consiglio di amministrazione al Direttore Generale nell’ambito del ciclo della performance. Per realizzare il processo di autovalutazione l'ASI usufruirà del supporto del Centro Risorse Nazionale CAF nell’ambito delle iniziative del Dipartimento realizzate per il rafforzamento della capacità amministrativa delle organizzazioni pubbliche attraverso il progetto Sinergie 14-20. 

L’esperienza, sicuramente unica nel suo genere, potrà servire da esempio per altri Enti pubblici di ricerca con i quali l’agenzia ha rapporti in ragione del ruolo di gestione delle risorse finanziarie volte a sostenere progetti di ricerca scientifica.

Il CR CAF inoltre, dopo una prima ricognizione delle agenzie che a livello europeo presentano caratteristiche simili a quelle dell’ASI (tre: il German Aerospace Center - Deutsches Zentrum für Luftund Raumfahrt e.V.-, il Royal meteorological institute - Institut Royal Météorologique - e lo Swiss National Science Organisation SNF), promuoverà il contatto e lo scambio di esperienze al fine di attivare processi di benchmarking e benchlearning.

Attività previste

1. Supporto a distanza al processo di autovalutazione.

Il personale ASI coinvolto nel processo di autovalutazione potrà:

  • utilizzare un’apposita piattaforma on line disponibile sul sito PAQ
  • interagire con gli esperti del Centro Risorse CAF, a cui potranno essere rivolti quesiti e richieste di chiarimento attraverso apposito help desk dedicato
  • avvalersi della strumentazione disponibile e delle FAQ. 

2. Formazione in presenza

Oltre al supporto a distanza sarà possibile realizzare fino a 3 incontri con un esperto del CRCAF, per approfondire alcuni aspetti del processo di autovalutazione e del modello.

3. Attività per favorire lo scambio di esperienze

  • A livello nazionale:

Organizzazione di un seminario dedicato all’autovalutazione della performance con il modello CAF nel corso del quale l’ASI presenta la propria esperienza. Destinatari del seminario sarebbero sia i dirigenti dell’ASI, che i rappresentanti della dirigenza di altri enti pubblici di ricerca. L’obiettivo è avviare un confronto volto a coinvolgere altri enti nell’utilizzo del modello con il supporto del CRCAF, anche con l’eventuale prospettiva di realizzare in futuro una personalizzazione del CAF per il settore.

  • A livello europeo:

La dimensione europea del Modello CAF fornisce la possibilità di confronti con amministrazioni di altri Stati Membri e di partecipazione alle attività del network CAF (Eventi europei CAF). L’ASI avrà l’opportunità di presentare a livello europeo la propria esperienza con il modello nell’ambito di futuri appuntamenti del network.

4. Valutazione esterna (Procedura CAF External Feedback)

Per poter effettuare un’autovalutazione efficace e migliorare nel tempo le proprie performance è opportuno fare ricorso periodicamente anche alla valutazione esterna che il CRCAF mette a disposizione, in una logica di peer evaluation, attraverso la partecipazione alla Procedura europea CAF External Feedback. Si tratta di un percorso che consente di ottenere l’attestazione europea di "CAF effective user", importante per la motivazione del personale.

Ultimo aggiornamento:  27/06/2017