F@cile CAF nelle ACI, uno stato di avanzamento

Si è concluso il primo monitoraggio relativo allo stato di avanzamento delle attività realizzate in piattaforma F@CILE CAF dalle 12 strutture periferiche ACI che partecipano al percorso "CAFinACI"

A distanza di un mese dall’accesso alla piattaforma F@CILE CAF, che rappresenta una guida all’esecuzione del processo di autovalutazione e miglioramento CAF, il CRCAF ha promosso presso le 12 ACI territoriali un primo monitoraggio per rilevare lo stato di avanzamento al 31 maggio delle attività previste dalla piattaforma.

Lo scorso 30 marzo le strutture periferiche ACI hanno avviato le attività di autovalutazione CAF con l’obiettivo di predisporre il Rapporto di Autovalutazione CAF entro il 31 luglio 2017, al fine di candidarsi alla procedura europea "CAF External Feedback" nel prossimo autunno e di realizzare un’esperienza pilota per eventuali estensioni del modello CAF alle altre strutture ACI.

Stando alla rilevazione avvenuta, tutte le amministrazioni si dichiarano in linea con la pianificazione interna predisposta:

  • hanno nominato un referente dell’autovalutazione e composto il Gruppo di Autovalutazione interno (GAV),
  • hanno predisposto il piano di attuazione all’autovalutazione CAF e avviato la stesura del RAV (il Rapporto di Autovalutazione) mediante la compilazione dei primi due capitoli che lo compongono.

Al momento le ACI sono nella fase di raccolta delle evidenze e dei dati, attraverso la somministrazione di un questionario al personale compilabile direttamente dalla piattaforma.

Nell’intento di adattare i documenti e gli strumenti presenti in piattaforma F@CILE CAF alle diverse realtà periferiche dell’Ente, lo Staff Centrale ACI, con il supporto degli esperti del CRCAF, hanno individuato delle pratiche di implementazione del CAF presso le AC territoriali e predisposto delle facilitazioni a supporto delle Strutture periferiche della Federazione. La nuova documentazione è stata inserita in due nuove sezioni della piattaforma "Pratiche CAFinACI" e "Facilitazioni CAFinACI". 

Le ACI, nei prossimi giorni, entreranno nel vivo del processo di autovalutazione CAF con l’avvio della fase di aggregazione delle evidenze e dei dati raccolti; fino alla valutazione individuale e infine alla valutazione collettiva nel GAV che li porterà alla stesura definitiva del Rapporto di autovalutazione.

Ultimo aggiornamento:  19/07/2017

Note legali e Privacy